ALTOX.it   Guide di Alta Montagna
[ HOME ] [ GUIDE ALPINE ] [ GUIDE ALTOX ] [ PHOTO GALLERY ] [ LAVORO in QUOTA ] [ METEO ] [ AMBIN ] [ NO TAV ]  [ LINKS ] [ CONTATTI ]

- SCUOLA Guide Alpine ALTOX


-Pan eStrapiumb

 Attività
- Alpinismo
 -Sci-Alpinismo
- Arrampicata
- Via Ferrata
- Sci-Freeride
- Ghiaccio
- Spedizioni
- Escursionismo
- Racchette
- Canyoning
Altre Attività
- Parapendio
- Paracadutismo
- Canoa Rafting..
- Lavori speciali  forte esposizione
 Indoor
- MuriArrampicata
- Pan Strapiumb
 
  Valle di Susa
- Alpinismo
- Falesie
- Via Ferrata
- Vie Roccia Md
- Vie Roccia Cl
- Ghiaccio




 
 

Pan e Strapiumb 2015

Come è ormai noto la sala di arrampicata Pan e Strapiumb di Borgone, ha chiuso definitivamente i battenti, almeno nella sede in cui è rimasta negli ultimi 6 anni, la palestra comunale.

Nel giorno del 24 dicembre 2014, il Comune di Borgone di Susa, proprietario dell’edificio, ci invia l’ordine di rimozione della struttura d’arrampicata, con il termine perentorio lavori fissato al 04 gennaio 2015……..
Ordine che diligentemente eseguiamo… (a parte i tempi impossibili da gestire) e l’11/01/2015 chiudiamo gli impegni, ovviamente sempre grazie al contributo del gruppetto di appassionati…

Contemporaneamente cerchiamo di ottenere dall’Amministrazione Comunale, (Il Sindaco, il Vicesindaco, un Assessore, un Tecnico e forse qualche altra figura….) Una risposta chiara ed esaustiva sulle ragioni che hanno portato alla rimozione.

Dopo quasi due mesi di incessanti domande a colpi di mail, intervallate da una serie molto confusa di risposte verbali, sempre fornite sotto il cappello del: “non sono io che me occupo…, dovrebbe essere… ho sentito dire… chieda a …. etc. etc… dalle varie figure; finalmente otteniamo una risposta ufficiale... (Qui In allegato)

La nostra forte sensazione è che le ragioni vere e concrete, siano di tutta altra natura di quelle che ci sono state presentate…. questo perché le benedette ragioni, hanno avuto una notevole  evoluzione/trasformazione nel tempo… e sopratutto perché per vedere 10 righe, sono stati necessari 45 gg. di martellamento.
Dapprima attraverso il Vicesindaco (Sig. M. Nurisso) e un tecnico (Sig. Arch. P. Margrit), il problema
era nella sicurezza dei locali, in quanto la struttura chiudeva una porta di accesso della palestra, occupava dei volumi, mancavano le verifiche dei carichi sospesi…. etc. Finché non ho dimostrato il contrario documenti alla mano; progetto, collaudo e piano di emergenza della struttura, documenti di cui nessuno ne conosceva l’esistenza, benché fossero a protocollo dal gennaio 2008….. è vero che nel frattempo è cambiata l’Amministrazione, ma trovo folle, che persone delegate ad operare nel pubblico, dicano o facciano delle cose solo perché gli passano per la testa, senza un minimo di fondamento.
In seconda battuta un Assessore (Sig. F. Feroldi), viene a trovarci e volta la frittata, dicendomi (sempre sotto il cappello del: “non sono io che me occupo…, dovrebbe essere… ho sentito dire…”) che i problemi e le motivazioni, non sono di ordine tecnico e che la sicurezza non c’entra nulla….  ma di ordine amministrativo, in quanto noi versiamo un canone di locazione ridotto, che hanno ricevuto altre richieste nei nostri medesimi orari, a tariffa piena e di conseguenza sulla base di nuove normative non possono più dedicarci la tariffa agevolata …. Trovo la motivazione molto più sensata della precedente e quasi mi convinco, ma quando chiedo se è possibile avere un piccolo riscontro (quali sono le associazioni che lo richiedono… quali sono le nuove normative….) il tutto si blocca con un “A… non tocca a me…. qualcuno le risponderà…”
Nella terza fase interviene direttamente il Sindaco (Sig. Palo Alpe) che taglia corto dicendo che: “In seguito ad accordi verbali pregressi, e sulla base di motivazioni che ben conosco, è stato deciso così, punto….” Al che mi cadono le braccia….  quando tutto quello che ho detto, l’ho anche scritto e immagino che pur essendo “solo” 8 lunghissime mail, siano in qualche modo archiviate…..

Risultato ad oggi….. delle nostre 15 ore settimanali, che pagavamo a tariffa agevolata, 1 sola è impiegata…. Le altre 14…. rigorosamente e desolatamente vuote……

Se avete 10 minuti di tempo, per favore, date una occhiata alla storia completa, da me ricostruita attraverso le mail e i protocolli del Comune, la trovate qui in allegato….. e fatevi un idea del quanto…

 A questo punto e a mio modo di vedere, le ragioni vere e concrete non le conosceremo mai…

ma se posso azzardare una ipotesi…. siamo alle solite lotte di paese…. tra le nuova e la vecchia amministrazione…. uno fa e l’altro distrugge…. uno deve accontentare qualcuno altro che prima non lo era…. banali rancori legati a questioni personali … etc. etc. 

Tutte cose che però alla fine, dopo un primo momento di euforia, perché “hai vinto…” Non portano da nessuna parte e non servono a nessuno, anzi sono deleterie per la comunità intera… Certamente non mi riferisco all’esempio attuale del muro di arrampicata, che nella sostanza non vale niente servendo solo a pochissime persone; ma immagino la situazione ribaltata ad altri ambiti ben più importanti, e/o a altre situazioni di gestione della cosa pubblica….. dove gli interessi individuali prevalgono e vengono sempre prima del buon fare……..

Vi invito se avete dei commenti, ad esprimerli agli indirizzi e-mail dei principali attori:

paoloalpe@comune.borgonesusa.to.it; mauronurisso@comune.borgonesusa.to.it; francescoferoldi@comune.borgonesusa.to.it; lavoripubblici@comune.borgonesusa.to.it; lavori@comune.borgonesusa.to.it; giovannigiannoccaro55@gmail.com; pier@altox.it

Alla Prossima nuova “Pan e Strapiumb” (non sappiamo ancora dove, non sappiamo ancora quando, ma sappiamo che ci sarà…)

 
         


 

© 2001 AltoX.it   Tutti i diritti riservati
via San Pietro D'Ollesia, 13 - 10053 Bussoleno - TO -
tel: +39-0122/48242 - fax +39-0122/647158 -  Mobile +39-329/8638025
P.I. 07125780010